Una pompa di calore aria acqua per risolvere i problemi di un impianto a pavimento radiante!

Quando Gianmarco mi ha contattato, nel maggio 2013, era esasperato per i consumi della sua vecchia caldaia a gasolio.

Talmente esasperato che, pur sapendo che il modo giusto per usare il suo impianto di riscaldamento a pavimento radiante è tenerlo acceso 24 ore su 24, doveva limitarsi ad accendere per 8 ore, dalle 12 alle 20.

La sua idea era sostituire la vecchia caldaia con una nuova caldaia a gasolio a condensazione, di ultimissima generazione.

Per cui gli sarò sembrato certamente scortese quando, durante la prima telefonata e col mio solito garbo, gli chiesi se “voleva suicidarsi economicamente”…

Continua a leggere…Una pompa di calore aria acqua per risolvere i problemi di un impianto a pavimento radiante!

Pavimento radiante: sembrava impossibile da conciliare con un tetto in legno!

Pavimento radiante - vista insiemeNo, il titolo di questo post non è dettato dalla stanchezza, ma da un problema reale posto da un cliente, anzi da due!

Nei primi giorni del 2013 vengo contattato da una giovane coppia, che sta costruendo la sua nuova casa in mezzo al verde.

Il paesaggio è magnifico e la casa, anche se ancora al rustico, promette di non essere da meno.

I clienti sono ben informati (potenza di internet?) e convintissimi che la soluzione ottimale per climatizzare la loro casa è un SISTEMA RADIANTE A PAVIMENTO, col quale riscaldarla in inverno e raffrescarla in estate.

A questo punto, se hai letto la nostra GUIDA GRATUITA (se non l’hai ancora fatto scaricala cliccando QUI), sei avvantaggiato.

Continua a leggere…Pavimento radiante: sembrava impossibile da conciliare con un tetto in legno!

Sei vittima di una stufa a combustibile liquido? – Riscaldamento da incubo (puntata 2)

20150202_095351Stamattina a Nuoro nevicava.

Anziché stare nel mio candido lettino o sul divano a vedere lo splendido panorama, ho deciso che, tanto per cambiare, sarei andato in ufficio…

A un certo punto, mi è apparsa questa scena terrificante: un uomo camminava sul marciapiedi innevato.

Ma la cosa inquietante non era questa. D’altronde era anche ben equipaggiato: scarpe adatte a non scivolare, un bel giubbotto pesante, cuffia in lana.

Aveva i giornali sotto braccio ma anche… all’inizio non capivo cos’era QUELLA COSA che trascinava con fatica.

QUELLA COSA era un coloratissimo bidoncino di combustibile liquido, presumo per la stufa di casa sua (usi diversi sono da sconsigliare vivamente!)

Ora, che qualcuno mi spieghi per quale motivo una persona sceglie un SISTEMA DI RISCALDAMENTO che, PER FUNZIONARE:

Continua a leggere…Sei vittima di una stufa a combustibile liquido? – Riscaldamento da incubo (puntata 2)

Anche tu spendi almeno 2.500 euro all’anno per riscaldare la tua casa?

2059075 - Caldaia gasolioIn questi anni mi è capitato di vivere mille volte (vabbé, si fa per dire!) una certa situazione.

Ho incontrato tante famiglie che spendono almeno 2.500 euro all’anno per riscaldare casa e produrre l’acqua calda sanitaria.

E, ripensandoci a posteriori, tutte hanno in comune alcune caratteristiche:

– Nella loro centrale termica si trova, come una Regina nella più bella Sala dei Ricevimenti, una caldaia a gasolio come quella in foto, con almeno una trentina d’anni di “onorata” carriera.

– Se chi ne cura la manutenzione è un impiantista preparato, funziona abbastanza regolarmente.

– I suoi proprietari vivono uno strano sentimento: come vittime della Sindrome di Stoccolma sono innamorati del proprio carnefice!

Come ci racconterà Matteo nel video qui sotto, dobbiamo farci un paio di confessioni.

Continua a leggere…Anche tu spendi almeno 2.500 euro all’anno per riscaldare la tua casa?

Una caldaia a condensazione per vivere la tua casa come vorresti?

termosifone

I problemi con la vecchia caldaia, sono diventati per Beniamino e la sua famiglia l’occasione per vivere la casa in modo nuovo. Completo.

Infatti i costi di utilizzo gli impedivano in casa il benessere durante tutta la giornata e, come tanti oggi in Italia, dovevano adattarsi ad accendere l’impianto di riscaldamento per pochissime ore al giorno.

E nelle altre? Beniamino non ce l’ha raccontato, ma credo che la soluzione può solo essere qualche maglione in più!

L’installazione della nuova caldaia a condensazione è durata meno di una giornata e da quel momento in poi la casa è tornata ad essere il loro nido accogliente.

Ma… non voglio dilungarmi oltre: leggi la sua testimonianza e a dopo!

Continua a leggere…Una caldaia a condensazione per vivere la tua casa come vorresti?

Le allergie e il mal di testa che hai in casa ti spariscono appena esci da casa? Ti sei chiesto perché?

allergie in casaCapita anche a te di soffrire di allergie quando stai in casa? E mal di testa ricorrenti, fastidio agli occhi, tosse o difficoltà a respirare?

Hai mai notato se questi sintomi spariscono o si riducono moltissimo appena esci da casa?

Magari anche tu soffri di una delle malattie più diffuse tra la popolazione occidentale…

E’ un regalino di tutta la nostra civiltà e non lo dico io, ma una voce autorevole come l’Organizzazione Mondiale della Sanità!

Continua a leggere…Le allergie e il mal di testa che hai in casa ti spariscono appena esci da casa? Ti sei chiesto perché?

Riscaldamento autonomo o centralizzato? Una dura battaglia tra distacco e termoregolazione!

Vecchia caldaia a gasolioSempre più spesso sento tra le necessità urgenti di chi abita in condominio, la volontà di rendersi autonomi per quel che riguarda il riscaldamento.

E sinceramente non mi viene da dargli torto…

Tutti noi conosciamo, direttamente o attraverso l’esperienza del Cugggino di turno, che dipendere da un sistema di riscaldamento centralizzato solitamente crea questi problemi:

Continua a leggere…Riscaldamento autonomo o centralizzato? Una dura battaglia tra distacco e termoregolazione!

Valvole termostatiche: SI o NO? Ti aiutiamo a scegliere…

Valvole termostatiche elettroniche HoneywellIn un precedente articolo abbiamo parlato dell’obbligo di installare le VALVOLE TERMOSTATICHE entro il 31 dicembre 2016 per tutti gli italiani che abitano in condomini con impianto di riscaldamento centralizzato.

Le valvole termostatiche sono fondamentali per ridurre i consumi dell’impianto (tra il 10 e il 30%) e per non aver una mancanza di comfort per “troppo caldo”.

Questo è possibile perché questi dispositivi permettono di regolare automaticamente il flusso di acqua calda che arriva a un radiatore in base alla temperatura che si desidera raggiungere in quella stanza.

Purtroppo, dato che l’intervento di installazione è abbastanza costoso, riteniamo fondamentale capire se veramente vale la pena di affrontarlo.

Continua a leggere…Valvole termostatiche: SI o NO? Ti aiutiamo a scegliere…

Valvole termostatiche: obbligo per chi abita in condominio

No, ancora non è arrivato il momento ma si conosce già la data…

Entro il 31 dicembre 2016 tutti gli italiani che abitano in condomini con impianto di riscaldamento centralizzato avranno l’obbligo di installare le valvole termostatiche su ogni termosifone e i contabilizzatori di calore.

Lo spirito è buono: recepire la direttiva europea 2012/27/UE sull’efficienza energetica e, quindi, “costringerci” a risparmiare energia. Ma c’è qualche problemino.

Per capire facciamo un bel passo indietro: cosa sono questi aggeggi?

Continua a leggere…Valvole termostatiche: obbligo per chi abita in condominio

summer

Scopri il Metodo in 5 PASSI per avere finalmente una casa calda e accogliente

Accedi ai 3 VIDEO GRATUITI che ti aiuteranno nella scelta più importante per la tua casa!

In soli 45 minuti ti mostrerò il Metodo “A Prova di Errore” per scegliere l’impianto di riscaldamento che hai sempre desiderato