Dicono di noi

Ogni volta che una famiglia decide di affidarsi a noi per risolvere i suoi problemi col suo impianto di riscaldamento, mi colpisce la grande disponibilità che incontro.

So infatti che farci studiare il sistema di riscaldamento personalizzato per la loro casa e la loro famiglia, significa comunque ricevere in casa degli estranei, ai quali raccontare i problemi e le difficoltà che vivono.

Consapevoli di questo privilegio, cerchiamo di muoverci con garbo e con rispetto, in modo da capire cosa vogliono esattamente le persone e come possiamo aiutarle.

In questa pagina troverai alcune testimonianze delle tante belle persone incontrate in questi anni.

Per apprezzarle meglio, ti evidenzio che:

– Le testimonianze video sono autentiche, con tutte le imperfezioni del normale parlato: i nostri clienti sono persone normali e non attori!

– Le nostre domande ai clienti sono solitamente sui problemi che avevano prima di incontrarci, su quali soluzioni abbiamo scelto per risolverli e su come è andata l’installazione. Noterai che mai tentiamo di suggerire parole al cliente o di condizionarne l’opinione.

– In ogni testimonianza, scritta o video, troverai i riferimenti del cliente (email, profilo Facebook), che è una persona reale e rintracciabile: sentiti libero di contattarlo per sapere se sta andando ancora tutto bene come al momento dell’intervista!

Marinella e Pino Noviello (Castelvetere sul Calore – Avellino)

Marinella e Pino Noviello ci raccontano le loro impressioni sull’intervento che abbiamo svolto ad aprile 2017 sull’impianto di riscaldamento della loro villa di campagna a Castelvetere sul Calore (Avellino).

Siamo intervenuti per riparare i danni subiti dalla loro caldaia a causa dell’inverno particolarmente freddo, nel quale le temperature sono scese fino a -15 °C.

Puoi sentire dalla loro voce come si sono trovato con i nostri tecnici, che sono intervenuti tempestivamente e hanno risolto in poche ore tutti i problemi.

Se anche tu ti sei stufato di idraulici che intervengono 100 volte prima di risolvere i problemi del tuo impianto di riscaldamento, che sostituiscono i pezzi “a tentativi” giocando coi tuoi soldi, adesso hai un’alternativa!

Watch this video on YouTube.

Se non hai il tempo di vedere il video, questa la sintesi:

“L’installazione è andata molto bene, al di là delle previsioni, soprattutto considerando lo standard generale di qualsiasi tipo di assistenza nella nostra zona.

Marcello è stato tempestivo e anche risolutivo.

I suoi collaboratori sono stati veramente veloci e, nello stesso tempo, anche se stiamo in una zona di campagna, hanno lasciato tutto in perfetto ordine e perfettamente funzionante. Sono molto contento!

 

Carmela e Alessio Borin (Fratta Polesine – Rovigo)

In questo video, registrato da Carmela e Alessio Borin a Fratta Polesine (Rovigo) a marzo 2017, sentirai le impressioni di Alessio sull’installazione appena conclusa.

Ci racconterà come si è trovato durante le fasi di consulenza, progettazione e installazione del suo nuovo sistema di riscaldamento Calor360™.

Grazie al Sistema Calor360™, personalizzato per la loro casa e basato su caldaia a condensazione, abbiamo liberato Alessio e la sua famiglia dalla schiavitù di dover caricare il termo-camino con circa 200 quintali di legna all’anno.

Watch this video on YouTube.

Se non hai il tempo di vedere il video, questa la sintesi:

Mi sono trovato molto bene con l’installazione: la professionalità di Marcello e del suo team è stata eccezionale.

Tutta la mia famiglia è stata contenta di come è stato eseguito il lavoro: anche se era abbastanza lungo e complesso, è durato solo un paio di giorni in tutto.

I collaboratori di Marcello sono stati gentilissimi: sono riusciti a entrare con discrezione dentro la nostra casa, hanno fatto il loro lavoro chiedendo il permesso duecento volte e tenendo l’ambiente pulito.

Ho scelto questa soluzione per tutto quel che ho incontrato, sin dal primo approccio che ho avuto con Marcello: gli ho spiegato i miei problemi e lui me li ha risolti.

Mi ha colpito la sua conoscenza della materia e la sicurezza che da al cliente: ha risposto a tutte le mie domande, facendomi sentire “al centro” e spiegandomi con semplicità anche le cose più tecniche.

Sono assolutamente tranquillo, sia a livello di qualità del prodotto che sulla presenza di Marcello, sia telefonicamente che di persona: mi sento sicuro nelle tue mani!

 

Angelina e Franco Mura (Nuoro)

“Prima di conoscerci la situazione era veramente “delicata”: volevamo una casa comoda, colorata, in centro storico, ma a casa nostra mancava il tepore.

Siamo arrivati a voi dopo affannosa ricerca, nel corso non solo di mesi ma anche di anni, quando all’inizio dell’inverno Angelina esclamò: “Ma vuoi lasciarmi anche questo inverno al freddo?”

Ognuno dei vicini o degli amici aveva la sua “ricetta”: stufa a pellet, stufa a legna…

Una domenica mattina, mentre cercavo su YouTube una stufa in maiolica, la cosa meravigliosa fu che mi imbattei in un video di Marcello Contu: è stata una bella scoperta e ho detto “Angeli’, guarda, cerchiamo subito di consultare dei professionisti perché mi sa che hanno esperienza da vendere!”

Avevamo il bisogno estremo di riscaldare la casa e il sogno di avere questo comfort e questa comodità era stato rinviato per anni, durante i quali ci “riscaldavamo” con una stufa (a combustibile liquido) e una pompa di calore.

Eravamo un po’ scoraggiati anche perché non sapevamo quale poteva essere la soluzione migliore per la nostra casa, che è su 3 livelli e con murature in granito da 50 cm.

Abbiamo sempre cercato una soluzione “definitiva”, ma nessuna delle ditte contattate ci ha mai fatto una proposta convincente: avevamo bisogno di persone competenti e oneste!

Quindi abbiamo riflettuto, ti abbiamo contattato e finalmente ci siamo conosciuti.

L’impressione che abbiamo avuto da subito è stata quella di essere davanti a una persona e ad una squadra (poi parleremo anche di loro) seria e competente.

Quel primo incontro è stato per noi fondamentale perché, in maniera quasi immediata, abbiamo deciso di affidarci a te per progettare il nostro impianto.

L’installazione è andata molto bene: abbiamo potuto notare tanta serietà e competenza anche nella squadra che ha lavorato da noi; sono stati molto gentili, ci chiedevano quasi scusa per il fatto che stavano lavorando in una casa abitata.

Del sistema installato ci è piaciuta la praticità di avere la casa tutta riscaldata: è una bella soddisfazione passare da vivere in una “ghiacciaia” ad avere la casa calda 24 ore su 24.

Ci hanno colpito la serietà, il rispetto e il sentirci coccolati: non è che finiti i lavori vi siete dimenticati di noi… anche l’altro giorno è tornato il tecnico per controllare che tutto fosse a posto e questo ci ha fatto molto piacere.

Questo ci fa pensare ancora una volta di esserci affidati a persone competenti e serie: vi siamo grati per il vostro lavoro!”

 

Giuseppe Mariano (Cheremule – Sassari)

All’inizio del 2013 abbiamo incontrato Giuseppe e Silvia per la prima volta, e già avevano le idee chiarissime, come vi abbiamo raccontato in questo articolo.

Siamo riusciti a dargli il benessere che desideravano per la loro nuova casa grazie a un sistema radiante a pavimento, che riscalda e raffresca i due piani della loro casa, per circa 205 mq complessivi.

Il sistema è alimentato da una pompa di calore aria-acqua, che interviene anche per “aiutare” l’impianto solare-termico nella produzione di acqua calda durante i mesi più freddi.

Watch this video on YouTube.

Se non hai il tempo di vedere il video, questa la sintesi:

Quando abbiamo deciso di costruire questa casa, con Silvia abbiamo detto: possiamo rinunciare a qualcosa ma non al comfort all’interno della casa.

Prima ci siamo fatti una cultura su internet sulle varie forme di riscaldamento ma, non essendo dei tecnici l’idea deve poi essere supportata da un tecnico preparato.

Ci è stato consigliato Marcello, col quale abbiamo iniziato una serie di colloqui e di sopralluoghi per capire il sistema migliore da applicare a questa casa.

Con la sua esperienza abbiamo deciso che il sistema ideale per la nostra abitazione era un pavimento radiante, alimentato da una pompa di calore, tutto gestito con un touch-screen, col quale posso stabilire più temperature al giorno per ogni stanza.

E’ un impianto che consiglio vivamente a tutti: una delle spese migliori che io abbia fatto per la casa, una spesa che rifarei e rifarei ancora perché il comfort che abbiamo è impagabile.

 

Anna e Plinio Tiberi (Ossona – Milano)

 

Ho deciso di rifare l’impianto di riscaldamento perché avevo una caldaia datata, per cui, quando accendevo in inverno, il contatore del gas girava “a tutta forza”.

Quindi cercavo una soluzione valida, che potesse sia avvantaggiarmi dal lato economico sia, allo stesso tempo, contribuire a una riduzione dell’inquinamento.

Mi è capitato di incontrare il blog di una persona che mi ha poi “stregato”: alla fine è stato, posso dirlo anche se siamo tra maschietti, un amore a prima vista!

Ho dovuto aspettarlo per due anni, perché quando gli scrivevo rispondeva alle mie email dicendo che la mia zona non era ancora coperta dai suoi installatori.

Nel frattempo ho provato a contattare ditte della zona, e alla fine avrò raccolto 7-8 preventivi di varie aziende, ma nessuno mi convinceva…

Ognuno di questi tecnici puntava solo a “piazzarmi la caldaia”: chi me la offriva da 26 kW, chi da 32, chi da 40, ma nessuno considerava cose importanti come il fatto che la mia casa ha un isolamento “a cappotto”.

Fino a quel momento mi aveva bloccato l’idea che mi ero fatto, che una caldaia a condensazione fosse adatta per i pavimenti radianti e non nel caso di un vecchio impianto del 1974, con termosifoni, come il mio.

Alla fine mi sono messo in contatto con Marcello, abbiamo parlato a lungo al telefono, gli ho esposto la mia situazione, i miei desideri e alla fine ci siamo incontrati.

Avevo un sacco di domande da fargli, poi lui siccome è preparatissimo, mi ha risposto a tutto, spiegandomi perché una caldaia a condensazione di ultimissima generazione è adatta a un impianto come il mio [1].

Ho scelto la sua soluzione perché puntavo a qualcosa che mi facesse dormire sonni tranquilli: i suoi ragazzi hanno lavorato a regola d’arte e ho un tecnico di riferimento, che so che mi risolverà rapidamente qualsiasi problema.

Le mie aspettative sono state esaudite!”

[1] N.d.R.: contemporaneamente abbiamo provveduto a installare valvole termostatiche su tutti i radiatori e trattare l’impianto nostro esclusivo metodo di intervento Powerflush & Protect, con il Lavaggio ad alta portata Powerflushing e il Sistema completo di trattamento delle acque di impianto WaterProtection

 

Gianmarco Arca (Abbasanta – Oristano)

Abbiamo incontrato per la prima volta Gianmarco Arca nel maggio 2013 e, durante quell’incontro, mi ha raccontato di essere esasperato per i consumi della sua vecchia caldaia a gasolio.

Siamo tornati da Gianmarco 20 mesi dopo, per vedere come era stata la sua esperienza di utilizzo del suo impianto a pavimento radiante col nostro Sistema.

Come puoi leggere in questo articolo, eravamo intervenuti per sostituire una vecchia caldaia a gasolio dai consumi proibitivi, installando una pompa di calore aria-acqua e un impianto solare-termico, entrambi ad alta efficienza.

La pompa di calore interviene anche per “aiutare” il solare-termico nella produzione di acqua calda durante i mesi più freddi.

Watch this video on YouTube.

Se non hai il tempo di vedere il video, questa la sintesi:

“Avevo bisogno di un’offerta per la sostituzione della mia vecchia caldaia a gasolio con una caldaia di nuova generazione, sempre a gasolio ma a condensazione, per alimentare il mio impianto a pavimento radiante.

Al telefono mi hai subito risposto (Nota: col mio solito tatto):   
“Sicuro che vuole un’offerta per una caldaia a condensazione a gasolio? Si vuole suicidare economicamente?”

Quando ci siamo visti a casa, mi avete aperto gli occhi: avete fatto un sopralluogo accurato, avete constatato la tipologia di impianto, quali erano le mie necessità e alla fine la scelta è ricaduta su una pompa di calore aria-acqua, come è logico che sia con un sistema a pavimento radiante.

Ma non ci siamo fermati alla pompa di calore: mi avete suggerito di integrare il sistema con i pannelli solari e un accumulo, per cui ho acqua calda gratis per la maggior parte dell’anno e in inverno mi aiuta la pompa di calore.

Con la vecchia caldaia a gasolio accendevo massimo 8 ore al giorno, spendendo circa 3.000 euro all’anno. Adesso tengo acceso il mio impianto 24 ore su 24, ottenendo un comfort di 20 gradi costanti e un risparmio di 1.700 euro nei primi 5 mesi di utilizzo!

 

Matteo Floris (Nuoro)

Facciamo due chiacchiere con Matteo Floris, per sapere come va il suo sistema Calor360™, installato a luglio 2014 e basato sui radiatori in ghisa già esistenti e su una caldaia a condensazione ad alta efficienza, alimentata ad aria propanata (gas di città).

Il raffrescamento estivo è gestito con un sistema ad aria canalizzata, mascherato perfettamente al di sopra dei controsoffitti del vano scale.

Puoi anche leggere la sua storia in questo articolo.

Watch this video on YouTube.

Se non hai il tempo di vedere il video, questa la sintesi:

“Col vecchio impianto di riscaldamento a gasolio spendevo 2.500 euro all’anno per 6 ore di accensione al giorno (dalle 16 alle 22), in più altri 200 euro di bombole per la cucina.

Adesso, con una caldaia a condensazione allacciata al gas di città, godo di maggiore comodità: a casa mia si sta benissimo, col riscaldamento acceso 24 ore su 24 e una temperatura costante, giorno e notte, tra i 20 e i 21,5 gradi.

Contemporaneamente ho tutta l’acqua calda che voglio e non temo più che finisca il gas. Nonostante teniamo acceso l’impianto 4 volte più che prima, la spesa è scesa dai 2.500 euro a 1.200 euro all’anno, compreso il gas della cucina.

In più Il Tuo Amico Impiantista® mi garantisce sia gli interventi di manutenzione ordinaria che gli interventi nel caso di guasto, il tutto senza costi aggiuntivi, mentre prima anche la semplice sostituzione di un ugello della caldaia a gasolio poteva costarmi 60 euro.”

 

Paolo Masini (Fontaniva – Padova)

Paolo Masini ci ha contattato a fine dicembre 2016 perché aveva necessità di sostituire la sua caldaia a metano (vecchia di 20 anni), per riscaldare una villa bifamiliare distribuita su 4 piani.

Al termine dell’installazione, avvenuta a marzo 2017 e in soli due giorni, ci racconta:

Avevo bisogno di sostituire la mia caldaia perché era ormai vecchia e cominciava a consumare troppo: in circa 20 anni ci ho dovuto fare tante piccole manutenzioni.

Ho trovato Calor360™ su internet, mentre cercavo di capire se una caldaia a pellet era adatta alle esigenze della mia famiglia, e mi sono rivolto a loro perché le altre soluzioni che mi avevano proposto non mi convincevano.

Già dal primo contatto mi sono trovato benissimo: Marcello mi ha spiegato tutto quello che mi incuriosiva sapere, pur senza parlare in modo tecnico o difficile.

Mi ha anche colpito la sua meticolosità su cose che gli altri installatori non mi avevano detto, come la necessità di fare un sistema di trattamento delle acque e il bilanciamento idraulico.

Sono completamente soddisfatto del mio nuovo sistema, basato su una caldaia a condensazione a metano, che posso anche controllare dal mio smartphone quando sono fuori casa. Li suggerisco perché estremamente professionali!”

 

Elias Seddone (Nuoro)

elias seddoneTatiana ed Elias Seddone ci contattano a luglio 2013 perché cercavano di capire come riscaldare e raffrescare al meglio la loro nuova casa.

Purtroppo venivano da due brutte esperienze e, come capita a tanti, la ricerca frenetica di informazioni su come muoversi, gli aveva solo messo in testa una grande confusione.

Questo è il loro racconto dopo due anni di utilizzo dell’impianto che abbiamo progettato e realizzato per loro:

“Con mia moglie Tatiana, avevamo appena comprato la nostra nuova casa e stavamo per iniziare la ristrutturazione.

Già prima di iniziare i lavori cercavo di trovare un modo economico per riscaldare la casa e per avere l’acqua calda, e questo non poteva essere riutilizzare la vecchia caldaia a gas che era già presente in quella casa, visto che era tenuta insieme dalla ruggine.

Volevo il “benessere” a casa e non l’avevo avuto nelle due precedenti esperienze: quando abitavamo a Modena c’era una caldaia a metano col quale si soffriva anche troppo il caldo in casa (non so nulla dei consumi perché erano compresi nell’affitto), mentre appena tornati a Nuoro, abbiamo abitato per breve tempo in una casa senza riscaldamento, nella quale usavamo una stufa a combustibile liquido, che mi faceva spendere circa 135 euro al mese per scaldare solo una stanza.

Ho allora contattato Il Tuo Amico Impiantista® su segnalazione di mio cugino Franco, che lavora con Marcello già da tanti anni e abbiamo concordato un appuntamento in quello che non era ancora un cantiere.

Durante il primo incontro abbiamo parlato delle nostre esigenze principali, di come ci sarebbe piaciuto scaldare casa con un sistema a pavimento radiante e del fatto che non sapevamo bene quale poteva essere la soluzione più adatta a noi.

Marcello ci ha spiegato un po’ di cose sia sul pavimento radiante che su altri sistemi che potevano adattarsi alle nostre esigenze.

Nei giorni successivi ci siamo rivisti per analizzare le varie possibilità e, escluso il radiante per motivi di budget, abbiamo scelto un impianto di climatizzazione con dei ventilconvettori (unità ad aria) alimentati da un’unica pompa di calore “aria-acqua”.

Tutto l’impianto è nascosto sopra il controsoffitto dell’andito e all’interno delle stanze vediamo solo delle bocchette dalle quali esce l’aria. E’ molto silenzioso e possiamo impostare una temperatura diversa per ogni stanza.

Abbiamo scelto questo impianto perché Marcello ci aveva promesso un ottimo riscaldamento con costi molto bassi per i consumi, e perché lo stesso impianto, quindi senza avere altre complicazioni, poteva funzionare anche per la climatizzazione in estate.

Il problema acqua calda è stato risolto con uno scaldacqua in pompa di calore che mi da disponibili sempre quasi 300 litri d’acqua alla temperatura che voglio. Questo sistema è già predisposto per essere completato con i pannelli solari quando ne avremo l’intenzione.

Ora siamo al siamo al secondo inverno di utilizzo e, dati i nostri impegni di lavoro, teniamo l’impianto acceso 12 ore al giorno, tranne in bagno, dove sta acceso 24 ore su 24.

Con queste abitudini, durante l’inverno spendiamo circa 220 euro al mese di elettricità, sui quali ho verificato che il riscaldamento incide mediamente per circa 150 euro al mese (e li abbasserò a breve chiedendo la nuova tariffa elettrica D1); nei restanti 70 euro ci sono i consumi per l’acqua calda sanitaria e tutti gli altri elettrodomestici di casa.

L’altra cosa molto interessante è che finalmente posso dire di stare bene in casa, con la temperatura omogenea in tutti e 100 metri quadri.”

 

Beniamino Pirone (Nuoro)

Beniamino Pirone ci ha contattato perché voleva sostituire la sua caldaia a GPL che, nonostante i pochi anni di vita, gli dava consumi proibitivi.

Questi costi di utilizzo gli impedivano di stare bene in casa, per cui, come tanti oggi in Italia, doveva adattarsi ad accendere l’impianto di riscaldamento per pochissime ore al giorno.

Come leggerai nella testimonianza, i problemi con la vecchia caldaia sono diventati per Beniamino e la sua famiglia l’occasione per vivere la casa in modo nuovo. Completo.

Questo è quello che ci ha raccontato al termine dell’installazione, avvenuta a fine dicembre 2014 e in meno di una giornata:

“Mi sono rivolto a Il Tuo Amico Impiantista® perché avevo grossi problemi nei consumi della mia vecchia caldaia, che mi costringevano a tenerla accesa non più di due ore al giorno, e già in quelle due ore mi consumava 1 metro cubo di GPL (dal bombolone condominiale), pari a circa 4 euro al giorno.

Ovviamente poi il problema era avere la casa troppo fredda.

Mi è capitato di conoscere Il Tuo Amico Impiantista® grazie al mio vicino di casa Fabio, che si stava facendo sostituire la caldaia per gli stessi problemi che avevo io.

Dopo aver visto l’installazione e il miglioramento nei consumi che aveva avuto lui, ho chiesto di incontrare Marcello, per capire se lo stesso sistema era applicabile anche alla mia casa.

Per farla breve, ora mi trovo installato anche a casa mia un sistema Calor360™ con una caldaia a condensazione e dei consumi della siamo molto contenti, anzi di più: anziché 1 metro cubo di gas in 2 ore come la vecchia caldaia, ne consuma 1 e mezzo… ma stando accesa per 24 ore al giorno.

I giorni che per motivi di lavoro non siamo a casa, la tengo accesa circa 10/12 ore, e in quel caso, con un consumo sotto il metro cubo abbiamo il riscaldamento, la produzione di acqua calda e il gas che utilizziamo per cucinare.

Da quando uso questo sistema abbiamo iniziato a stare benissimo a casa, perché abbiamo una temperatura media di 20 gradi. Solo una volta l’ho vista scendere sotto i 18°, perché fuori nevicava e noi eravamo stati fuori per qualche giorno.

Credo che questi risultati dipendano anche dall’elettronica di controllo installata e dalle valvole termostatiche, che abbiamo montato su tutti i termosifoni.

Uno dei motivi per cui ho scelto la proposta de Il Tuo Amico Impiantista® è stata la forma di garanzia: ho la certezza che qualunque problema mi sarà risolto senza costi aggiuntivi per me!

Faccio presente la professionalità di Marcello e dei suoi ragazzi con tutte le persone con le quali mi capita di parlare del mio nuovo sistema di riscaldamento, anche perché non succede spesso di acquistare un prodotto ed esserne totalmente soddisfatti.

Sono contentissimo!

 

Michele Chessa (Cagliari)

Michele Chessa ci ha contattato a novembre 2014 perché voleva sostituire la sua caldaia a GPL dai consumi ingestibili.

Per questo motivo doveva accontentarsi di sole due ore di accensione al giorno, gestendo le altre ore della giornata con delle stufette.

Questo è quello che ci ha raccontato al termine dell’installazione, avvenuta a fine dicembre 2014 e in meno di una giornata:

“La mia casa è di 100 metri quadri su due piani e, prima di incontrare Il Tuo Amico Impiantista®, la mia vecchia caldaia consumava veramente troppo.

Per ottimizzare i consumi dovevamo stare attenti ai tempi di accensione e staccare i termosifoni del piano superiore.

Tenevamo accesa la vecchia caldaia giusto due ore al giorno, almeno per stemperare la casa, e nel resto del giorno usavamo le stufe elettriche.

Marcello ha eseguito i lavori in casa mia verso fine dicembre 2014, installando una nuova caldaia a condensazione, che fin da subito abbiamo acceso 24 ore su 24.

E’ stato fatto un lavoro ad opera d’arte, fornendomi anche il mobiletto per la caldaia, che prima non avevo, e la nuova regolazione elettronica interna.

Tenendo la caldaia accesa 24 su 24, la casa è sempre calda e in certi momenti neanche ci accorgiamo che entra in funzione, perché non sentiamo differenza di temperatura tra una stanza e l’altra, cosa che prima, invece, accadeva sempre.

Ho fatto una piccola media: da dicembre a oggi ho un consumo circa un metro cubo di GPL al giorno, quindi non c’è proprio paragone con l’impianto precedente.

Mi ha spinto nella scelta di fare il nuovo impianto anche il tipo di garanzia, perché mi sono sentito tutelato e coperto per tutte le cose che dovessero succedere, e con i tempi che corrono va più che bene!

Mi ritengo molto soddisfatto: innanzitutto perché mi è stata venduta una caldaia di qualità e perché Marcello ha trovato la soluzione più giusta per le mie esigenze.

Per questo consiglio molto volentieri anche agli altri di rivolgersi a Il Tuo Amico Impiantista®.”

summer

Scopri il Metodo in 5 PASSI per avere finalmente una casa calda e accogliente

Accedi ai 3 VIDEO GRATUITI che ti aiuteranno nella scelta più importante per la tua casa!

In soli 45 minuti ti mostrerò il Metodo “A Prova di Errore” per scegliere l’impianto di riscaldamento che hai sempre desiderato