Vuoi risparmiare accendendo il tuo impianto di riscaldamento per più ore?

Risparmiare riscaldamento radiatoriSono ormai debilitato da anni di scontri su come si deve utilizzare l’impianto di riscaldamento per risparmiare il più possibile.

E’ questa, infatti, una delle domande che i clienti mi fanno praticamente ogni giorno.

E confesso che uno dei motivi per cui scrivo questo articolo è potergli dire: dai un’occhiata a questo link… c’è già scritto tutto lì!

A parte le stupidaggini, vediamo le due correnti di pensiero che si scontrano da sempre su questa cosa.

La tesi più diffusa sostiene che, per risparmiare col riscaldamento, devi accendere l’impianto per poche ore al giorno.

Magari un paio la mattina presto, per trovare al risveglio la casa tiepida, e altre poche ore la sera, diciamo dalle 18 all’ora di andare a letto.

Secondo questo ragionamento, i consumi restano bassi perché la caldaia sta spenta per la maggior parte del tempo.

Il problema è che nelle ore in cui la caldaia è spenta, le temperature dentro casa scendono in modo importante, soprattutto nelle case più vecchie e mal isolate.

Una spiegazione scientifica che viene utilizzata (a sproposito) per rafforzare questa idea è che quando la casa è più fredda, la differenza di temperatura tra interno ed esterno si riduce, per cui si riducono le dispersioni di calore della casa verso l’esterno.

Questo sarà anche vero ma, se ci pensi, basta non accendere mai per avere dentro casa la stessa temperatura che hai all’esterno, eliminando del tutto dispersioni e consumi

Ma tu, vorresti abitare in una casa del genere? Io certamente NO!

Se hai qualche minuto di pazienza, ti mostro perché questo modo di utilizzare l’impianto di riscaldamento penalizza sia il benessere che i consumi.

Quando regoli il riscaldamento per avere in casa temperature diverse a vari orari, devi tenere alta la temperatura di mandata (dell’acqua dalla caldaia verso i radiatori – diciamo dai 65°C in su), per riuscire a raggiungere la temperatura ambiente impostata durante le ore di accensione.

Infatti questo può avvenire in modo sufficientemente veloce solo se esiste una grande differenza di temperatura tra termosifoni e aria ambiente.

Al contrario, come i miei clienti sanno bene, in questi anni ho avuto modo di verificare tante volte che gli impianti di riscaldamento si devono usare in modo parecchio diverso.

La nostra esperienza dice che il riscaldamento deve stare acceso 24 ore su 24, con temperature molto basse.

Per ottenere il massimo dei benefici da questa impostazione il tuo impianto dovrebbe essere realizzato così:

Risparmiare riscaldamento caldaia a condensazione– Hai una caldaia a condensazione ad alta efficienza (“4 stelle”), alimentata a gas (possibilmente metano, in alternativa aria propanata – da noi in Sardegna – oppure GPL).

Il controllo è affidato a una regolazione elettronica di ultima generazione, capace di adattare la temperatura di mandata dell’acqua calda verso i radiatori alle variazioni delle temperatura esterna.

L’impianto di riscaldamento è perfettamente bilanciato idraulicamente.

Sui termosifoni sono montate valvole termostatiche, per avere il controllo delle temperature stanza per stanza.

Con un sistema composto da questi “ingredienti” può lavorare con temperature molto basse, per cui la caldaia funzionerà in condizioni ottimali, con rendimenti elevatissimi.

Inoltre, se hai una nuova caldaia “ad alta modulazione”, cioè capace di dosare la sua potenza con grande precisione, questa lavorerà solamente per compensare le dispersioni di calore verso l’esterno.

Rispetto agli impianti che funzionano ad alta temperatura puoi notare questi altri vantaggi:

– La temperatura in casa è molto omogenea, anche nei punti più lontani dai radiatori.

– Le differenze di temperatura tra pavimento e l’altezza della testa sono dell’ordine di 1 grado e non dai 3 in su, come nel caso di impianti ad alta temperatura: addio ai mal di testa!

– Sono molto ridotti i moti convettivi e la circolazione di polvere, con i benefici per la salute che abbiamo visto una ventina di pagine fa.

La casa è sempre calda e accogliente, sia durante il giorno che di notte.

Se sei curioso di scoprire se anche sul tuo impianto puoi ottenere risparmi superiori al 55%, come abbiamo già fatto rispetto a impianti di riscaldamento tradizionali…

P.S. Ricordati che devi aspettarti enormi problemi se ti rivolgi alla persona sbagliata, che non può dimostrare coi fatti, con i suoi risultati, le cose che dice.

A me piace, invece, dimostrare quello che dico coi fatti e con le parole dei miei clienti, che ci mettono la faccia per raccontarti come è cambiata la loro vita con il loro nuovo impianto di riscaldamento, come va con i nostri tecnici e con le nostre manutenzioni.

Li puoi leggere e vedere alla pagina DICONO DI NOI del blog!

Pensi che io possa essere la persona giusta a consigliarti in una decisione così importante?
Allora la cosa migliore che puoi fare è agire subito!

P.S.: Il Gruppo Facebook Il Tuo Amico Impiantista® è il posto perfetto per te se:

– Hai problemi con il tuo impianto di riscaldamento e/o vorresti sostituirlo

– Hai mille dubbi e non sai a chi rivolgerti per avere finalmente chiarezza

Hai bisogno di risposte definitive, senza il timore che qualcuno voglia venderti per forza qualcosa

Nel gruppo Facebook potrai farmi tutte le domande che vorrai e riceverai in cambio sempre risposte chiare e concrete.

Durante le video dirette settimanali esamineremo le tematiche più scottanti sul tema degli impianti di riscaldamento e potrai intervenire, anche in diretta, con le tue domande.
Se vuoi scoprire i miei segreti e le mie strategie per risolvere una volta per tutte i problemi del tuo impianto di riscaldamento, CLICCA QUI SOTTO e iscriviti subito al nostro gruppo de Il Tuo Amico Impiantista. 
Stiamo approvando nuovi membri e… E’ 100% gratuito! 

Grazie e a presto! 
Marcello Contu
Il Tuo Amico Impiantista®
Creatore di Calor360™  – L’impianto di Riscaldamento garantito 20 ANNI